Oltre i veli della memoria – La casa di Carol

OLTRE I VELI DELLA MEMORIA – LA CASA DI CAROL 

Carol Rama ha abitato in una casa che ormai non è più una casa, ma è un museo. Casa nera di anni, del nero vellutato che solo il nerofumo sa dare, restituendo profondità di abissi senza fondo e ricetti di fantasmi; casa labirintica di storie rappresentate e cristallizzate, chiuse sui ricordi, sugli incontri, sugli amori. Casa con solo alcune lampadine nude, a cercare di frugare negli anfratti. Casa con suppellettili da cucina che sono più importanti come suggerimenti ed epifanie che come oggetti d’uso: gli uccellini alla fin fine hanno bisogno solo di qualche briciola e qualche granello per sopravvivere. Casa nido, e di una rassicurante complessità. Casa accogliente, ma che sorveglia dappresso il passo dei suoi ospiti con l’incessante scricchiolio dei legni antichi.

Le riprese in negativo b/n  di grande formato risalgono al 2000, quando la casa di Carol Rama era al massimo del suo fulgore.   
ll testo di Corrado Levi è tratto da Domus 659 marzo 1985.

Vi sono due versioni del libro:
nella versione analogica il volume contiene 12 stampe originali effettuate dall’artista su carta fotografica tradizionale ai sali d’argento Ilford Warmtone Fiber Base virate al Selenio,  montate a caldo su carta cotone a mano Amatruda di Amalfi da 340 gr.
Composizione e stampa con caratteri in piombo Bodoni Monotype  della tipografia Campi Monotype 1898, Rozzano (Milano).
Edizione in 97 esemplari datati e firmati.
Nella versione digitale il volume contiene 14 stampe originali  effettuate dall’artista su carta di cotone Canson Infinity Rag Duo 220 gr/mq

BEYOND MEMORY’S VEILS – CAROL’S HOME

Carol Rama lived in a house that is no longer a home, but a museum. Black house of years, of the velvety black that only black smoke can give, restoring depths of bottomless depths and ghosts’ shelters; labyrinthine house of represented and crystallized stories, closed on memories, on encounters, on loves. Home with only a few bare bulbs, trying to rummage through the ravines. Home with kitchen furnishings that are more important as suggestions and epiphanies than as objects of use: birds in the end need only a few crumbs and a few grains to survive. Home nest, and a reassuring complexity. A welcoming house, but which closely monitors the pace of its guests with the incessant creaking of ancient woods.

The large format b / w negative footage dates back to 2000, when Carol Rama’s house was at its peak.
The volume contains 12 original prints made by the artist on traditional photographic paper with silver salts of Ilford Warmtone Fiber Base Selenium tacking, hot assembled on handmade Amatruda di Amalfi 340 gr cotton paper.
Composition and printing with lead characters Bodoni Monotype of the typography Campi Monotype 1898, Rozzano (Milan).
The text by Corrado Levi is taken from Domus 659 March 1985.
Edition in 97 dated and signed copies.